Oltre cinquanta novità nella seconda release dell’anno

È già disponibile per i clienti la nuova versione (la R2) di Edgecam 2018 anche se la sua presentazione ufficiale avverrà in occasione della BI-MU, presso lo stand di ProCAM Group “sotto il cappello” Vero Software. Si tratta della seconda release lanciata quest’anno (l’azienda è infatti solita rilasciarne una ogni sei mesi), che debutta con cinquantaquattro importanti novità e migliorie in grado di aumentare ulteriormente la produttività e di migliorare la qualità delle lavorazioni. Scopriamole insieme in questo articolo.

di Laura Alberelli

Nella seconda release dell’anno di Edgecam 2018 sono state introdotte alcune funzioni in grado di ottimizzare la modalità con cui viene gestita la tipologia di ingresso con preforo. Con la funzione Gestione punti di preforo, la posizione di foratura viene creata automaticamente risparmiando così tempo nella generazione delle geometrie, mantenendo comunque la piena associatività del percorso utensile. Attivando questo comando, l’utente CAM potrà applicare il ciclo di foratura in automatico, sfruttando a pieno le potenzialità della strategia con multi profondità e multi livello. Nella nuova release è stata altresì migliorata la gestione degli attacchi e dei distacchi nelle operazioni di sgrossatura in tornitura. È possibile infatti avvicinarsi o distaccarsi da ogni passata con un movimento ad arco tangenziale. Grazie a queste migliorie è possibile creare un percorso utensile bi-direzionale, sfruttando a pieno le potenzialità degli inserti Sandvik CoroTurn® Prime. Con questa modalità si riduce poi in modo significativo il tempo di lavorazione e l’usura inserto. Oltre a ciò, il controllo collisione automatico è in grado di rimuovere i percorsi che creano collisioni potenziali tra utensile e contropunta.

Una comunicazione diretta con la macchina utensile
Nella R2 di Edgecam 2018 continua l’evoluzione del modulo Edgecam Inspection che comprende quattordici nuove migliorie, incluso il supporto e lo sviluppo completo del post processor in Code Wizard. Le più importanti migliorie riguardano l’introduzione di NC Gateway, che rende possibile la comunicazione diretta con la macchina utensile, oltre che il calcolo di Best Fit, che permette l’allineamento del particolare. Oltre alla nuova feature Rettangolo Inspect, entrambi i dialoghi Opzioni e Percorso Inspec includono nuove potenzialità. Ciò assicura la modifica dello Zero Pezzo e degli Offset Utensili, verificando lo stato attraverso l’Uscita NC e l’Inspection Report.
Anche il ciclo di profilatura è stato migliorato grazie all’intervento nel calcolo del percorso utensile. In questo modo, con la funzione “Selezione Facce Solide” si è riscontrato un significativo miglioramento delle prestazioni oltre a risparmiare più del 50% del tempo destinato al calcolo. È inoltre possibile sfruttare i benefici della lavorazione elicoidale anche utilizzando la passate multiple. Anche il modulo Edgecam Designer è stato rinnovato con nuove funzionalità. Il modulo di Disegno 2D di Edgecam Designer genera viste e sezioni del modello 3D nel file Designer. Le funzionalità includono la creazione di viste dinamiche, viste ombreggiate e wireframe, sezioni fisse e variabili e viste dettagliate. Il disegno 2D e le sue quote associative possono essere aggiornati quando vengono apportate modifiche al modello solido. I diversi miglioramenti degli schizzi e della modellazione in Edgecam Designer includono il piano di schizzo attivo e automatico, con cui è possibile creare wireframe direttamente su modelli solidi e di superficie, senza la necessità di piani di lavoro statico.

Nuove funzioni dedicate ai processi di fresatura
Anche nell’ambito della fresatura, la R2 di EdgeCAM 2018 presenta diverse novità. Per cominciare, è stata creata una Feature di fresatura da Wireframe. In questo modo, il software consente di applicare le strategie automatiche anche partendo da un modello 2D. Ciò avviene attraverso la creazione di feature solide, basate sulle entità 2D del disegno. I cicli applicati a queste feature rimangono associativi anche dopo un’eventuale modifica. La nuova release di EdgeCAM 2018 prevede anche funzioni destinate a ottimizzare il ciclo di fresatura dei filetti, nell’ambito della fresatura così come della tornitura, rendendo pertanto i processi produttivi più flessibili e personalizzabili. Cinque nuovi parametri consentono all’utente di disporre di un percorso “multi passate laterali” oppure con “incrementi multipli” in profondità. Tali funzionalità permettono di applicare il suddetto ciclo in presenza di materiali particolarmente tenaci e in quelle applicazioni in cui viene richiesta un’elevata qualità superficiale. Con la versione R2 di EdgeCAM 2018 i cicli di fresatura 3D (così come quelli di tornitura) sono utilizzabili in modalità rotatoria (in precedenza, potevano essere applicati solo con Modalità planare attiva). In questo modo, è possibile garantire una maggiore flessibilità, specialmente in presenza di macchine destinate alla tornitura in cui le corse degli assi XY sono piuttosto limitate.

Migliorie anche nell’ambito dell’elettroerosione a filo
Quando l’operatore CAM è costretto a utilizzare la stessa posizione, il simulatore, attraverso la funzione specifica, sostituisce di volta in volta l’utensile in lavoro. Un ulteriore miglioramento al simulatore incluso nella nuova release di EdgeCAM permette di semplificare gli utensili solidi, migliorando di conseguenza le prestazioni del sistema, aspetto particolarmente importante quando l’utensile ha una forma complessa. Oltre all’introduzione di miglioramenti multipli nel simulatore, la nuova versione del software prevede anche miglioramenti multipli di User Experience. All’interno del menu Preferenze di Edgecam 2018 R2 sono infatti disponibili tre migliorie. Gli utilizzatori possono quindi scegliere direttamente in questa posizione come utilizzare e aggiornare il kit utensili attivo. Inoltre, la nuova opzione Verifica tecnologia utensili con tecnologia non definita evita la generazione di errori nella gestione di utensili con parametri di taglio non definiti. Per chi utilizza gli utensili di tornitura, è possibile adesso impostare direttamente nel magazzino utensile lo stato della Velocità di taglio costante. Ciò eviterà di doverlo impostare o verificare a ogni singolo utilizzo. Nel caso di utensili da gole frontali, è possibile impostare i valori di Diametro Minimo/Diametro Massimo che questo tipo di utensile supporta, un aspetto molto importante specialmente nel caso vengano utilizzare le strategie automatiche. Rimanendo nell’ambito della tornitura, è adesso possibile sfruttare il ciclo di Filettatura in tornitura impiegando qualsiasi tipo di utensile statico. In ultimo, non certo per importanza, ricordiamo che Edgecam 2018 R2 include anche alcune migliorie destinate a ottimizzare il processo di elettroerosione a filo. In quest’ottica, sono stati introdotti ventotto nuovi database che possono essere gestiti dai più noti controlli (Agie, Fanuc, Makino e Mitsubishi). Nel processo di Simulazione, il Punto di infilaggio – ovvero la posizione di ingresso del filo – viene creata in automatico, evitando così di farlo in modo manuale nel grezzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.