Si amplia la famiglia di macchine

TruPrint è la soluzione di stampanti 3D per metallo offerta da Trumpf, azienda particolarmente nota nel campo della produzione di sorgenti laser e macchine industriali. Basata sulla tecnologia di produzione Laser Metal Fusion (LMF), TruPrint utilizza la potenza del laser per generare componenti metallici grazie a un letto di polvere che viene creato con la stesura di molteplici strati di materiale. TruPrint 1000, in versione singolo e multilaser, è equipaggiata rispettivamente con uno o due laser da 200 Watt. Facile e intuitiva da utilizzare, TruPrint 1000 produce, con flessibilità nella scelta di geometrie e materiali, parti complesse con volume oltre i 750 cm3. Per una maggiore capacità volumetrica è nato il modello TruPrint 3000 (nella foto), che permette di realizzare componenti di dimensioni fino a 300 mm di diametro e 400 mm di altezza. Con un ingegnoso concetto che consente di sostituire rapidamente i cilindri di costruzione e di alimentazione polvere, TruPrint 3000 è orientata alla produzione su larga scala e adatta ad applicazioni industriali. Alla fine del 2017, Trumpf ha presentato poi il modello TruPrint 5000, stampante con tre laser a fibra ottica da 500 Watt ciascuno. I tre laser sono dotati di ottiche progettate dall’azienda che permettono di operare simultaneamente in qualsiasi punto della camera di costruzione del sistema con ogni singolo laser. Di conseguenza, è possibile generare componenti molto più velocemente e in maniera più efficiente. Altro elemento in grado di aumentare la velocità sono le strategie di esposizione sviluppate da Trumpf, che calcolano automaticamente i percorsi laser ideali, in modo che tutti e tre i laser possano sempre esporre più parti. TruPrint 5000 sarà presente sul mercato tedesco dalla seconda metà del 2018 e sei mesi più tardi sarà disponibile anche per il mercato italiano.