Un bilancio sotto il segno della crescita

Weerg (piattaforma che offre lavorazioni CNC e 3D online totalmente Made in Italy) ha colto l’occasione della BI-MU per organizzare un press lunch durante il quale Matteo Rigamonti, CEO e fondatore dell’azienda, ha fatto un primo bilancio dell’anno che sta per concludersi. “Poiché innovare fa parte del nostro DNA, il 2018 non poteva non essere ricco di eventi all’insegna del dinamismo, del potenziamento della capacità produttiva e di importanti investimenti in tecnologie all’avanguardia”, ha commentato Rigamonti. “Entro la fine dell’anno saranno infatti installati sei nuovi centri di lavoro Hermle C42U; è stato inoltre raddoppiato il parco macchine dedicato al 3D Printing con l’arrivo di tre nuovi sistemi Jet Fusion 4210 e l’upgrade delle tre stampanti 4200 già in funzione. Sempre nel 2018, Weerg ha conseguito la prestigiosa certificazione Trusted Shops, sinonimo di garanzia e qualità per gli e-commerce di tutta Europa, e ha avviato una fattiva collaborazione con l’Università La Sapienza di Roma, nata quasi per caso quando l’azienda ha lanciato su Facebook il contest “Weerg Award” vinto da uno studente dell’ateneo. Questa partnership prosegue tutt’oggi con benefici reciproci”.
In chiusura, Matteo Rigamonti ha ricordato come l’e-commerce veneziano abbia messo a segno una crescita esponenziale in chiave Industry 4.0 che vedrà un ulteriore step nell’imminente trasferimento nella nuova sede automatizzata di Gardigiano, in provincia di Venezia, in cui sarà triplicata l’area dedicata alla produzione.