Riflettori puntati sulla fresatura

Numerosi i prodotti presentati da Hoffmann Group durante l’ultima edizione della BI-MU. Tra le novità viste in fiera, segnaliamo le frese in metallo duro GARANT Master Titan, le microfrese in metallo duro GARANT, la nuova famiglia di frese GARANT Power Q e gli utensili di lucidatura al diamante GARANT.

di Sara Rota

Il titanio è un materiale leggero, robusto e resistente che sta acquistando sempre più importanza anche al di fuori del settore aerospaziale. Per rispondere alle esigenze di un mercato che richiede sempre più utensili in grado di lavorare questo tipo di materiale, Hoffmann Group ha ampliato la linea GARANT Master ad alte prestazioni introducendo le frese in metallo duro HPC. Questi nuovi utensili si contraddistinguono per la loro elevata resistenza, sicurezza e durata. GARANT Master Titan sono disponibili come frese per sgrossatura, per finitura, per la lavorazione toroidale e radiale e offrono diversi utensili per le più svariate applicazioni. A causa della bassa conducibilità termica del titanio, il 75% del calore generato durante la lavorazione viene trasmesso ai taglienti dell’utensile. Una conseguenza logica potrebbe essere quella che durante l’asportazione di grandi volumi di materiale l’utensile si usuri velocemente. Nello sviluppo di GARANT Master Titan, Hoffmann Group si è principalmente concentrata sul raggiungimento della sicurezza di processo oltre che sulla durata dell’utensile. A tale scopo, i taglienti della fresa sono stati arrotondati ed è stato impiegato un substrato di nuova generazione. Il substrato è così resistente alle sollecitazioni che le frese continuano a lavorare anche dopo che si è consumato il rivestimento. Grazie a questa caratteristica, gli utensili raggiungono una durata superiore del 50% (parola di Hoffmann). E sempre per lo stesso motivo, nel caso della fresa in metallo duro GARANT Master Titan HPC, Hoffmann Group ha scelto di non usare il rivestimento. In questo modo, l’utensile può essere impiegato con successo anche in lavorazioni su materiali che non devono essere “inquinati” da eventuali particelle di rivestimento durante la lavorazione. Per aumentare ulteriormente la sicurezza di processo e per evitare le vibrazioni dell’utensile e l’usura sui taglienti per micro scheggiature, Hoffmann Group ha scelto di produrre GARANT Master Titan con un nocciolo maggiorato e resistente che presenta gli angoli di spoglia lucidati in modo da assicurare una migliore evacuazione del truciolo. Gli utensili però non devono essere solo resistenti, ma anche efficienti, motivo per cui GARANT Master Titan ha una nuova geometria di taglio e una qualità di taglienti elevata. In tal modo, gli utensili hanno un taglio adeguato e sono affilati a sufficienza per lavorare il titanio in maniera veloce e affidabile. GARANT Master Titan è disponibile come fresa per sgrossatura in metallo duro da quattro e cinque taglienti. La fresa per finitura, invece, dispone di sette taglienti che garantiscono un avanzamento elevato ed è disponibile come fresa toroidale, toroidale frontale e radiale.

Per la lavorazione di acciai alto legati e temprati
La famiglia di microferese GARANT di Hoffmann Group è stata ulteriormente ampliata con l’introduzione di una versione destinata alla lavorazione di acciai alto legati e temprati. Le microfrese con il collarino rosso presentate in BI-MU hanno un range di tolleranza piuttosto piccolo, da 0 a -0,005 mm, e per mettono di svolgere lavorazioni di fresatura con una precisione di pochi micron. Grazie a questo ampliamento di gamma è possibile lavorare acciai destinati alla produzione di stampi e utensili per la lavorazione a freddo. Le prime microfrese di nuova generazione sono state presentate nell’autunno del 2017 e sono state sviluppate per la lavorazione di alluminio, leghe di rame, grafite e su materiali compositi rinforzati con fibre. Le nuove microfrese in metallo duro GARANT sono disponibili in tre versioni: frese per spallamenti, frese toroidali e frese a copiare. Delle speciali micro-geometrie rendono gli spigoli particolarmente resistenti, mentre le angolazioni frontali e gli angoli di spoglia maggiorati regolano in maniera ideale la creazione dei trucioli e la loro evacuazione. Il rivestimento di nuova generazione conferisce alle microfrese GARANT elevata resistenza all’usura. Il rivestimento multiplo in nitruro di titanio e silicio è spesso 1-2 micrometri e permette di ottenere risultati ottimali anche su rame elettrolito. Grazie ai nuovi substrati in metallo duro, le microfrese GARANT assicurano un’ottima affidabilità di processo.

Forti asportazioni ma anche elevata sicurezza di processo
Per garantire una fresatura con elevati valori di avanzamento senza però dover rinunciare alla sicurezza di processo, Hoffmann Group ha lanciato sul mercato la nuova famiglia GARANT Power Q. Questa linea è costituita da quattro nuovi tipi di corpi fresa sui quali si montano i nuovi inserti, disponibili in tre misure. GARANT Power Q prevede diverse varianti in modo da assicurare una lavorazione sicura di acciaio, acciaio temprato, acciaio inox e titanio. La particolare geometria degli inserti li rende estremamente resistenti nel tempo. Il raggio del tagliente frontale è diviso in due e insieme a un grande angolo di spoglia fa sì che l’evacuazione sia sempre garantita raggiungendo, in tal modo, un elevato avanzamento per dente e una prestazione costante anche in presenza di cave profonde. I nuovi inserti si abbinano ai corpi fresa GARANT Power Q che vanno da un diametro di 16 mm fino a un massimo di 100 mm. Tre le misure disponibili (XOM.060310, XDM.090416 e XDM.120516) in grado di lavorare materiali come l’acciaio, l’acciaio temprato, l’acciaio inox e il titanio. Gli inserti, una volta montati nella loro sede, vengono stabilizzati sia assialmente che radialmente. Grazie a questo sistema di alloggio e fissaggio dell’inserto, GARANT Power Q può svolgere ogni tipo di fresatura assicurando massima sicurezza, anche in presenza di grandi profondità. I corpi fresa sono disponibili con codolo Weldon, cilindrico, con filetto o con foro. Tra gli elementi distintivi che identificano la serie GARANT Power Q segnaliamo l’elevata resistenza e la lunga duratura nel tempo, in quanto tutti i corpi fresa dispongono di un rivestimento duro a base di nickel particolarmente resistente contro la corrosione e gli urti da parte dei trucioli. Se nonostante ciò dovessero esserci problemi, il cliente – entro un anno dalla data di acquisto – può usufruire, per una volta sola, del diritto di rimandare indietro il corpo fresa usurato o rotto direttamente a Hoffmann Group che gli rimanderà un prodotto nuovo. È sufficiente consegnare la cosiddetta Powercard fornita in dotazione automaticamente nel momento dell’acquisto di un utensile della famiglia GARANT Power Q.

Spugna, panni, lime, pad, fogli e nastri autoadesivi per la lucidatura
Nel settore industriale il grado di automazione è in continua crescita, ma spesso i pezzi prodotti con stampanti 3D devono essere rettificati e/o lucidati manualmente. Per rendere questa lavorazione ancora più efficiente e rispettosa dell’ambiente, Hoffmann Group ha sviluppato i nuovi utensili di lucidatura al diamante GARANT. Un simile risultato è garantito dalla presenza di una grana abrasiva che si trova direttamente su un materiale flessibile come il poliuretano espanso elastico oppure su un panno a microfibre. L’impiego di paste lucidanti, quindi, non è più necessario. I micrograffi vengono eliminati completamente, le superfici sono rettificate e lucidate in minor tempo. I nuovi utensili di lucidatura al diamante GARANT sono disponibili in forma di spugna, panni, lime di lucidatura, nastri di lucidatura autoadesivi, pad di lucidatura e fogli. Questi nuovi utensili sono stati adeguati per garantire la finitura e la superfinitura di pezzi realizzati in metallo duro, ghisa, acciai temprati, ceramica, materiali compositi o materiali sintetici. La grana abrasiva al diamante monocristallina ha un’affilatura speciale ed è fissata in maniera particolarmente resistente sul materiale.

Ciò rende tali utensili molto affilati
Dal momento che non si usa il detergente di lucidatura, non può andarsi a deporre nei micrograffi che si riconoscono durante l’intera lavorazione e possono essere eliminati completamente. Dopo la lavorazione a secco gli utensili possono essere lavati semplicemente con acqua e una spazzola in nylon. Gli utensili manuali per la lucidatura al diamante GARANT sono adatti per le diverse fasi dalla finitura fino alla lucidatura a specchio adattandosi, in maniera molto flessibile, a ogni tipo di superficie. I pezzi particolarmente delicati possono essere lucidati a specchio utilizzando i panni di lucidatura GARANT.