La foratura profonda ha un nuovo alleato: il cobot

Presso Drilling Co., specializzata nella foratura profonda, un robot collaborativo Universal Robots asserve un centro di lavoro per la foratura e la filettatura di viti. Il cobot, un UR10, viene utilizzato con lo scopo specifico di automatizzare le fasi di pick&place e asservimento macchina in precedenza svolte da un operatore per ciascun turno di lavoro.

di Francesca Fiore

Fondata nel 1994, Drilling Co. è un’azienda italiana specializzata nella foratura profonda conto terzi. Inizialmente di piccole dimensioni, Drilling Co. si è progressivamente ingrandita, e da poche unità oggi conta su un organico di oltre 30 persone. L’azienda opera prevalentemente per il settore stampi, automotive, oleodinamica, ingranaggi, lavorazioni su parti meccaniche e ha fatto dell’investimento in tecnologia e automazione uno dei propri tratti distintivi. Grazie a un progressivo percorso di crescita, e alla costante necessità di personalizzare il servizio offerto a ogni cliente, Drilling Co. si è dotata di macchinari e soluzioni di automazione sempre più “spinti” e all’avanguardia. Tra questi spicca il recente inserimento in azienda di un robot collaborativo Universal Robots destinato a soddisfare un’esigenza specifica, ovvero la foratura e la filettatura di viti sfruttando un centro di lavoro. Il cobot, un UR10, viene utilizzato con lo scopo specifico di automatizzare le fasi di pick&place e asservimento macchina in precedenza svolte da un operatore per ciascun turno di lavoro.

Il cobot effettua l’intero ciclo di lavoro
Drilling Co. ha installato l’UR10 fronte macchina o, per meglio dire, ha allestito la stazione di lavoro del robot collaborativo Universal Robots affinché questo possa operare – quando serve – di fronte al centro di lavoro, ma possa anche essere agevolmente spostato con un carrello sia ad altre attività nel reparto produttivo, sia per agevolare le attività di attrezzaggio e manutenzione del centro di lavoro.
Il cobot effettua l’intero ciclo di lavoro, iniziando con la presa delle viti da un apposito pallet per poi asservire le diverse attrezzature del centro spostando i semilavorati da una stazione all’altra e dando il benestare alla macchina di riprendere il proprio ciclo. In uscita il cobot deposita la vite lavorata dalla macchina utensile in una stazione di sbavatura e pulizia per poi depositare il prodotto finito nel cassone adiacente alla propria area di lavoro.

Produttività, resa ed efficienza superiori
Grazie all’utilizzo del cobot UR10 di Universal Robots, la società Drilling Co. ha riscontrato numerosi vantaggi. Innanzitutto, ha potuto destinare gli operatori precedentemente dedicati al presidio del centro di lavoro ad attività a maggior valore aggiunto. Questo è stato determinante sia per la crescita delle competenze professionali delle singole persone sia per garantire l’adeguato supporto all’azienda in una fase di crescita importante. Il cobot ha fatto inoltre registrare livelli di produttività, resa ed efficienza mai misurate prima in azienda ed è in grado di operare in autonomia, senza presidio e senza barriere di protezione. Infine, da un punto di vista dell’utilizzo della macchina, la semplicità di installazione, programmazione e impiego dell’UR10 hanno consentito a Drilling Co. di utilizzare il robot autonomamente e di programmarlo secondo le proprie esigenze impiegando il personale interno all’azienda.
Ciò ha portato ulteriori vantaggi a livello economico, oltre a quanto già ottenuto grazie ai miglioramenti riscontrati in termini di efficienza e resa. Tutti questi vantaggi hanno generato un ritorno sull’investimento nell’arco di un solo anno