Per un controllo in tempo reale dei parametri di taglio

Con iTENDO, il portautensile intelligente sviluppato da SCHUNK e disponibile sul mercato a partire dal prossimo anno, è possibile osservare costantemente la stabilità del processo, monitorare in maniera non presidiata il valore limite, segnalare la rottura dell’utensile e controllare in tempo reale la velocità e l’avanzamento.

di Francesca Fiore

Vibrazioni, rugosità superficiale, rottura dell’utensile. Queste sono le insidie che spesso un operatore macchina deve fronteggiare nella propria quotidianità. Per ovviare a questo tipo di inconvenienti, SCHUNK propone il portautensile a espansione idraulica intelligente iTENDO. Si tratta di un mandrino intelligente che monitora e comunica direttamente all’utensile il processo di lavorazione, assicurando in questo modo il controllo in tempo reale dei parametri di taglio. Studiato in collaborazione con l’Università di Vienna e con la start up TOOL IT GmbH, integra il processo di monitoraggio laddove si genera il truciolo, secondo quella strategia che SCHUNK definisce “closest-to-the-part”, dotando cioè d’intelligenza il primo componente della macchina più vicino al pezzo. Questo portautensile sarà disponibile a partire dal 2019, in combinazione con il portautensile a espansione idraulica TENDO.

Monitoraggio digitale dei processi
Con iTENDO è possibile osservare costantemente la stabilità del processo, monitorare in maniera non presidiata il valore limite, segnalare la rottura dell’utensile e controllare in tempo reale la velocità e l’avanzamento. “iTENDO è una pietra miliare nella tecnologia dei portautensili”, ha sottolineato il Chief Executive Officer, Henrik A. Schunk. “Per la prima volta, combiniamo i vantaggi del nostro cavallo di battaglia TENDO con le possibilità del monitoraggio digitale dei processi”. Secondo Friedrich Bleicher, Managing Board Director dell’Istituto di tecnologia applicata alla produzione (IFT) dell’Università tecnica di Vienna e fondatore di TOOL IT, il portautensile intelligente rende possibile una sinergia unica: “la tecnologia dei sistemi integrati combina il massimo livello di trasparenza con il potenziale del controllo autonomo dei processi senza che gli utilizzatori debbano rinunciare alla qualità e alle prestazioni dei portautensili di precisione comprovata, come TENDO di SCHUNK”.

Ingombri, attacchi e prestazioni invariate anche con i sensori
I portautensili intelligenti avranno la stessa geometria, lo stesso ingombro e gli stessi attacchi dei portautensili tradizionali, così come l’utilizzo del lubro-refrigerante resterà il medesimo. Dotato di sensore, batteria e unità di trasmissione, questo sistema intelligente registra il processo direttamente sull’utensile, trasmette i dati in modalità wireless all’unità di controllo della macchina e da lì via cavo a un’ulteriore unità di controllo e valutazione, dove vengono analizzati i dati. Un algoritmo determina continuamente un parametro per la stabilità dei processi. In funzione della specifica applicazione, un web service può essere utilizzato per definire sia i limiti precisi sia le reazioni corrispondenti, se superati. Tutti i dati di processo rimangono all’interno del circuito chiuso di controllo della macchina, garantendo così la massima sicurezza dei dati.

Controllo e regolazione costante del processo
Durante la lavorazione, il portautensile iTENDO è in grado di analizzare costantemente il processo. Se questo diventa instabile, può arrestarsi in tempo reale e senza l’intervento dell’operatore, ridursi ai parametri di base precedentemente stabiliti o adattarsi finché il parametro di taglio ritorna nel range di stabilità predefinito. Il sistema garantisce sia la documentazione completa e il monitoraggio dei valori limite, sia il miglioramento della qualità dell’asportazione, regolando automaticamente i parametri di taglio durante la lavorazione. Inoltre, i portautensili intelligenti rendono possibile un’analisi delle condizioni dell’utensile oltre che un aumento del volume di metallo asportato. Il retrofit del sistema è estremamente facile, non richiede modifiche o sostituzioni di componenti della macchina. Dal momento che gli algoritmi funzionano in maniera autonoma e l’operatore definisce solo il limite preciso e le regolazioni, non è necessaria alcuna valutazione da parte di esperti: il sistema gestisce il processo in maniera autonoma e in tempo reale, sulla base delle specifiche impostate. In questa prima fase, SCHUNK offre attacchi per il portautensili intelligente creati in base alle esigenze di ogni specifico progetto. A partire dal 2019, è però previsto un processo di standardizzazione all’interno della gamma di portautensili.
Oltre ai mandrini a espansione idraulica TENDO, altri portautensili della gamma completa di utensili di SCHUNK verranno dotati di sensori intelligenti.