Più produttività nella lavorazione orizzontale

Il centro di lavoro orizzontale DMG MORI NHX 4000 di terza generazione è particolarmente indicato per la lavorazione orizzontale di pezzi di elevata complessità. Il modello più grande della serie, l’NHX 5000, è stato presentato ufficialmente in occasione della recente BI-MU.

di Laura Alberelli

I centri di lavoro orizzontale ad alta velocità e precisione della serie NHX di DMG MORI sono particolarmente apprezzati sul mercato per la loro struttura robusta e l’elevata dinamica.
Con il nuovo modello NHX 4000 di terza generazione, DMG MORI ha continuato questa storia di successo presentando in occasione della BI-MU il suo modello più grande, l’NHX 5000.
La caratteristica distintiva della serie NHX, ovvero la sua elevata rigidità, è stata mantenuta anche nello sviluppo della terza generazione, in quanto la sua struttura robusta costituisce un aspetto decisivo per una lavorazione stabile e di alta qualità. Le guide dell’asse X e Z sono disposte in modo da assicurare massima rigidità del basamento, del montante e del mandrino. DMG MORI ha ulteriormente incrementato la stabilità del modello NHX 4000 di terza generazione, concentrandosi, in prima linea, sui requisiti come la dinamica.
L’accelerazione pari a 1,2 g in tutti gli assi e la velocità di rapido di 60 m/min offrono una prova concreta delle elevate prestazioni raggiungibili da questo centro di lavoro orizzontale.

Massima semplicità di automazione
L’elettromandrino speedMASTER garantisce un regime massimo di rotazione pari a 20.000 giri/min, una potenza nominale di 37 kW e una coppia massima di 220 Nm. In dotazione con il modello NHX 400 una serie di dispositivi idraulici che assicurano massima semplicità di automazione. Il centro è infatti dotato di un cambio pallet di serie, che movimenta pezzi fino a 400 kg nella zona lavoro, con la possibilità di attrezzaggio in tempo mascherato.
In aggiunta, è possibile raggiungere un maggiore livello di produttività grazie alla disponibilità di soluzioni di automazione intelligenti, che spaziano da un sistema di gestione pallet che alloggia fino a ventuno stazioni per una macchina singola, ai novantanove pallet di un magazzino pallet lineare che asserve diverse macchine, fino a includere la gestione pezzi diretta mediante sistema robotizzato. La gamma di prodotti si rivolge sia agli utenti esperti che agli utenti entry level nella produzione automatizzata.

Alloggiare fino a sessanta utensili
Il nuovo modello NHX 4000 è configurato con un ampio magazzino in grado di ospitare fino a sessanta utensili. Il sistema di raffreddamento in dotazione con questo centro di lavoro orizzontale comprende un serbatoio di refrigerante provvisto di un’unità filtro e raffreddamento del mandrino. I sistemi di misura corsa diretti di Magnescale, i tastatori di misura al laser e un pacchetto di sensori che include il Machine Protection Control (controllo di protezione della macchina) completano l’offerta delle opzioni dell’NHX 4000 di terza generazione. DMG MORI si affida, inoltre, al CN FANUC e all’interfaccia utente gestionale e operativa CELOS, dotata di funzioni altamente intuitive, in grado di assicurare un processo digitale integrale che comprende le attività di gestione dei tempi e dei metodi, il monitoraggio dei processi e la loro documentazione.