Un nuovo polimero criogenico per l’industria dell’energia

Victrex ha messo a punto un nuovo polimero PEEK ad elevate prestazioni per offrire all’industria della criogenia una soluzione di tenuta che operi in un range di temperatura più ampio rispetto ai polimeri esistenti come il PCTFE. Alla manifestazione Valve World (svoltasi a fine di novembre), la società ha introdotto il nuovo VICTREX CT 200 per applicazioni dinamiche di tenuta dove i gas come l’LNG sono conservati e trasportati a temperature criogeniche (-150 °C fino a -200 °C).

In qualità di ultimo nato dei polimeri in PEEK, VICTREX CT™, la serie 200 offre una maggiore capacità di tenuta in un range di temperature più ampio rispetto ai materiali comunemente usati come il PCTFE. Questo materiale assicura elevate prestazioni sia alle basse temperature, grazie alla maggiore duttilità, sia in presenza di alte temperature, grazie alla sua superiore resistenza all’estrusione.

I polimeri VICTREX CT hanno dimostrato anche di mantenere una migliore stabilità dimensionale, con un coefficiente di espansione termica inferiore rispetto ad altri materiali. La maggiore conduttività termica dei polimeri Victrex garantisce una risposta rapida ai cambi di temperatura, assicurando che il materiale rimanga sempre stabilmente in contatto con la contro-superficie. Inoltre, test di laboratorio indicano che tali polimeri richiedono coppia inferiore per attuare la valvola in quanto possiedono un coefficiente di attrito statico e dinamico inferiore rispetto al PCTFE. Tutto ciò porta a un minore indice di usura, a una migliore prestazione e a un potenziale risparmio economico.