Forare componenti in alluminio per l’automotive

Sandvik Coromant ha realizzato due nuove punte destinate alla foratura dei componenti in alluminio del settore automotive. Ideali per la lavorazione di componenti dai medi ai grandi volumi, CoroDrill® 400 e CoroDrill 430 garantiscono resa più elevata, minori costi, maggiore durata dell’utensile e maggiore sicurezza del processo.

Le punte sono supportate da CoroTap® 100, 200, 300 e 400, ottimizzati anche per operazioni di maschiatura su materiali ISO N, che vanno a formare una gamma completa di utensili di foratura realizzati da un unico produttore per tutti coloro che operano nel settore della produzione di componenti in alluminio per l’automotive.

Sia CoroDrill 400 che CoroDrill 430 sono disponibili nella qualità di metallo duro integrale Sandvik Coromant N1BU, e il primo può anche essere specificato nella nuova qualità N1DU diamante policristallino venato (PCD). N1DU presenta il PCD sull’intero tagliente, garantendo così una durata dell’utensile molto più lunga. Grazie al basso coefficiente di attrito e all’alta conduttività del calore garantiti dal PCD, i taglienti degli utensili sono meno soggetti alla formazione di tagliente di riporto (T.d.R.).

CoroDrill 400 è consigliabile per la foratura di materiali integrali, poiché presenta un maggior volume della scanalatura per una migliore evacuazione del truciolo. Per la foratura di materiali carotati o di pre-fori, CoroDrill 430 è l’utensile da preferire poiché presenta tre scanalature per una maggiore stabilità e per il mantenimento della posizione esatta indipendentemente dai disallineamenti dei fori carotati.