Tante le migliorie nella versione 2019

Aria di novità in casa CIMsystem. Nell’ottica di fornire una suite software sempre più completa, la versione 2019 del CAM per la gestione delle lavorazioni meccaniche RhinoNC (completamente integrato in Rhinoceros) si è arricchita di nuove migliorie, come l’introduzione di nuove funzionalità e una nuova interfaccia.

di Sara Rota

La nuova versione di RhinoNC, CAM per la gestione delle lavorazioni meccaniche proposto da CIMsystem, sarà presentata in occasione di MECSPE 2019, con un aspetto totalmente cambiato e rinnovato del tutto nelle sue funzionalità tecnologiche. CIMsystem ha infatti creato una nuova applicazione in grado di mostrare all’utilizzatore esclusivamente i comandi e i parametri necessari, nascondendo tutti quelli che non vengono mai utilizzati o modificati. L’interfaccia di RhinoNC può essere personalizzata dall’utilizzatore in tempo reale, in modo da ottenere delle finestre di inserimento parametri estremamente efficaci, chiare e semplici, eliminando maschere complicate e inutili all’operatore. La configurazione e l’utilizzo del software risultano essere così sempre più vicini al punto di vista dell’operatore stesso, piuttosto che a quello della macchina. Anche la rinnovata modularità del software lo rende ancora più flessibile nell’utilizzo. I pacchetti sono ora divisi per tipologie di geometrie da lavorare (come curve e superfici), o per settori di impiego (come fresatura, taglio e saldatura).

Un albero delle lavorazioni nuovo e completamente ridisegnato
Aprendo l’interfaccia di Rhinoceros, si scopre la gestione tutta nuova di RhinoNC, sia nel layout che nella configurazione grafica. Nella sua messa a punto, CIMsystem ha inteso perseguire due obiettivi: semplicità e chiarezza. Una barra principale mostra poche icone con cui è possibile gestire al meglio tutte le molteplici funzionalità del software, senza riempire lo spazio lasciato all’oggetto da realizzare. La parte gestionale delle lavorazioni create in RhinoNC vengono inserite direttamente in una Tab di Rhinoceros, attraverso un albero delle lavorazioni nuovo e completamente ridisegnato, anch’esso personalizzabile in base alle esigenze dell’utilizzatore. Nella stessa Tab, vengono visualizzate anche tutte le immagini contestuali relative ai parametri delle lavorazioni. In questo modo creare un percorso utensile diventa davvero facile e veloce. Oltre all’estetica rinnovata, anche il cuore tecnologico è stato modificato e ampliato con nuove funzionalità. Le strategie di foratura possono adesso essere utilizzate sia in maniera tradizionale che automatica: il riconoscimento dei vari tipi di fori da realizzare sulla geometria e i processi tecnologici vengono associati in automatico da RhinoNC, in modo da avere, senza il minimo sforzo, tutte le operazioni a portata di CNC. Le lavorazioni sulle curve, sia a due che a cinque assi in continuo, sono state ampliate con funzioni che permettono di utilizzare nuovi utensili, oltre a quelli di fresatura classici, come lame circolari per il taglio del legno o della lamiera, coltelli pneumatici per il taglio dei tessuti o materiali morbidi. Altre implementazioni permettono di utilizzare il software per creare un percorso utensile in ambiente di saldatura, deposito materiale o in ambito di tecnologia laser.