Una passione per la qualità lunga 45 anni

Il programma di produzione proposto da BFT Burzoni è davvero ampio e spazia dagli utensili destinati alla fresatura a quelli per la tornitura, dalla foratura alla filettatura. Un’attenzione particolare è riservata anche al settore stampi e matrici, con soluzioni dedicate a questo esigente comparto.

di Sara Rota

Flessibilità progettuale e produttiva; qualità e alta tecnologia dei prodotti; disponibilità in pronta consegna dell’intera gamma di produzione; professionalità e preparazione tecnica della forza vendita: sono questi i punti di forza che hanno permesso a BFT Burzoni di crescere costantemente in questi 45 anni di attività. L’offerta, ampia e variegata, ha un minimo comune denominatore: la qualità. Punto di forza è chiaramente il campo dell’asportazione truciolo per il quale BFT Burzoni propone soluzioni specifiche di tornitura, fresatura, foratura, alesatura, filettatura, con un range di prodotti che comprende anche mandrini di ogni tipo e porta inserti da esterno e interno. Tali soluzioni sono indirizzate a tutti settori della meccanica e principalmente a quella media e pesante (energia, oil & gas) oltre che nella costruzione di stampi e matrici. È nell’ufficio tecnico di Podenzano, capitanato dall’ingegner Pozzi, che vengono progettati i nuovi prodotti e le soluzioni speciali: nel giro di 3-4 settimane, BFT Burzoni è in grado di consegnare qualsiasi tipo di utensile speciale.
Per gestire al meglio una mole di utensileria così ampia (10 milioni di pezzi suddivisi in 45.000 articoli) e destinata, con il tempo, ad aumentare, si è reso necessario nel corso degli anni ottimizzare maggiormente la gestione delle scorte. Per questo motivo, presso lo stabilimento di Podenzano sono in funzione 16 magazzini verticali automatici a piani traslanti, ognuno dei quali con 65 cassetti da 500 kg, oltre – ovviamente – al supporto delle classiche cassettiere.

Per tornire in ogni situazione
Nell’ambito della tornitura, BFT Burzoni ha introdotto nuove qualità e nuove geometrie nelle linee Black Panther e Gold Panther. “È stata data particolare importanza al trattamento e alla preparazione del tagliente che, abbinati a nuovi e innovativi rivestimenti, hanno contribuito a creare inserti con coefficienti di attrito notevolmente ridotti, evitando problemi di craterizzazione e di tagliente di riporto”, ha commentato Gian Luca Andrina, direttore commerciale di BFT. “Grazie alla nostra presenza sul mercato, abbiamo potuto valutare come fosse assolutamente necessario proporre innovazioni delle qualità che coinvolgessero praticamente le lavorazioni di tutti i tipi di materiali, nelle più svariate condizioni. I nostri inserti con lato 25 mm hanno caratteristiche di tenacità decisamente superiori, dando ampie garanzie riguardo a rotture improvvise durante le operazioni di sgrossatura. Inoltre è stata rafforzata ulteriormente la gamma degli inserti destinata alla tornitura pesante. Ma è con grande soddisfazione che stiamo offrendo ai nostri clienti una linea completamente nuova di inserti con lato 12 mm”.
Nel campo della tornitura, il programma BFT Burzoni comprende inserti ceramici, in CBN e in PCD, per quanto riguarda i superduri; inserti in metallo duro, specifici per alluminio e leghe leggere, completamente lappati, in grado di soddisfare anche le esigenze più particolari.

Elevata tenacità in condizioni di temperature estreme
Il programma di produzione BFT Burzoni destinato alla fresatura è talmente ampio da rendere impossibile illustrare le prerogative tecniche e funzionali di ogni singolo prodotto disponibile a catalogo. Focalizziamo quindi l’attenzione solo su alcune soluzioni. Tra i prodotti degni di nota segnaliamo i gradi CCT35 e CCD40, caratterizzati da elevata tenacità in condizioni di temperature estreme grazie alla loro elevata resistenza al calore con la possibilità di raggiungere alte velocità di taglio e durate superiori. I rivestimenti innovativi CVD a basso spessore e lo studio del tagliente generano basse forze di taglio e permettono un buon controllo del truciolo. CCT35 è la qualità indicata per la lavorazione di acciai inossidabili e acciai inossidabili resistenti al calore, quali duplex e super duplex. Grazie all’innovativo substrato capace di resistere al calore che si genera durante l’azione di taglio e all’alto coefficiente di conduttività termica, è possibile fresare (a secco) con velocità di taglio che variano, in base alle condizioni di lavoro, da 180 fino a 250 m/min.
CCD40 è la sigla che identifica invece la qualità per la fresatura di titanio, leghe di titanio e superleghe resistenti al calore (HRSA), quali inconel, haynes, hastelloy, stellite. Da segnalare che la fresatura di questi materiali va eseguita rigorosamente a umido per evitare il fenomeno del tagliente di riporto, con emulsione al 10 – 12%. La velocità di taglio varia da 40 a 70 m/min. Questi gradi sono disponibili nella linea di frese T2090 a spallamento retto con inserti con lato 09, 13 e 17 mm, nella linea T345 per spianatura con inserto con lato 13 e 16 mm, nella linea TJ200 ad alto avanzamento con inserti EDCT, nella linea TJ400 ad alto avanzamento con inserti a quattro taglienti con lato 07, 10, 13 e 16 mm, nella linea TT460 con inserto tangenziale a quattro taglienti che permette profondità di passate fino a 15 mm e con la fresa T106 con inserto tondo da 10, 12, 16 e 20 mm.

Ancora utensili dedicati alla fresatura
Sempre nell’ambito della fresatura, una segnalazione particolare merita la linea di frese in metallo duro integrale Runner. Questa linea di utensili è in grado di forare dal pieno a 90°, può eseguire lavorazioni in rampa a 45° e conseguentemente scendere in interpolazione a un passo più elevato, garantendo alte prestazioni su tutti i tipi di materiali sia in sgrossatura che in finitura.
Da segnalare anche la linea 4PDX, una gamma completa di frese MDI realizzate appositamente per le lavorazioni di tutti i tipi di acciaio inossidabili e superleghe resistenti al calore (HRSA) a elevate velocità di taglio.
Nuova è invece la linea Troko che comprende una gamma completa di frese 2xD, 3xD e 4xD disponibile in diversi passi e raggi. Appositamente realizzate per le lavorazioni in trocoidale e per operazioni di sgrossatura in contornatura, la linea Troko assicura risultati ottimali con il rivestimento KR60 per fresatura di acciai inossidabili e leghe resistenti al calore e con il rivestimento KP60 per tutti gli altri tipi di acciai.

Focus sulla filettatura
Nel comparto della maschiatura, BFT Burzoni vanta una gamma di maschi davvero completa nella quale vengono contemplati tutti i tipi di filettature: metrica a passo grosso e fine, gas cilindrica, gas conica, conica NPT, Withworth, filettatura americana a passo grosso UNC, passo fine UNF, e quella a passo costante 8UN con maschi disponibili a magazzino fino a 3”. I maschi sono realizzati con eliche e geometrie diverse per poter affrontare la maschiatura di tutti i tipi di materiali: acciai al carbonio, acciai inossidabili, ghise grigie e sferoidali, alluminio.
Tale gamma è stata arricchita dalla linea di maschi High Performance, caratterizzata dall’utilizzo di un acciaio di nuova generazione ottenuto con la metallurgia delle polveri con durezza e resistenza all’usura particolarmente elevate. Grazie a un rivestimento brevettato e utilizzato in esclusiva solo per BFT Burzoni, viene garantita un’elevata resistenza all’usura e all’ossidazione; un trattamento “after-coating” permette un agevole scorrimento del truciolo. Il programma di utensili comprende anche maschi a rullare e per maschiatura sincronizzata Sincro.
Oltre alla filettatura tradizionale ottenuta dai maschi, BFT Burzoni offre una proposta completa di frese integrali: sono infatti disponibili tutti i tipi di passi e, dove il materiale lo consente, vengono proposte anche le frese a forare, filettare e smussare. BFT Burzoni propone anche una fresa a filettare oltre i 50 HRc, particolarmente interessante per gli stampisti. A completare l’offerta due linee di frese a inserti a filettare: T80, con inserto monotagliente e T88, con inserto a pettine.

Novità nel programma di utensili dedicati alla foratura
Nel settore della foratura, a MECSPE BFT Burzoni presenta la nuova linea B-DRILL, contraddistinta dal simbolo di un’ape laboriosa (da qui nasce il gioco di parole “bee”, che in inglese significa ape e si pronuncia [bi:]). La gamma, che comprende attualmente solo la configurazione 3xD, sarà completata entro fine anno con l’introduzione delle punte con dimensione 4xD e 5xD.
Gli inserti a quattro taglienti sono presenti con due tipi di rompitrucioli e in tre differenti gradi di metallo duro. La geometria M1 in combinazione con il grado TGP35 assicura elevate prestazioni nella lavorazione di acciai inossidabili e leghe resistenti al calore. Altra novità nell’ambito della foratura è la linea CU-DRILL, sigla che identifica una serie di punte a cuspide dal diametro di 8 mm fino al diametro di 26 mm – 3xD, 5xD e 8xD. Completa l’offerta di foratura ad inserti la linea 0038 con cartucce a inserti e punta pilota che permette di forare dal diametro di 54 mm fino a 200 mm.
Vasta e di alta qualità è anche la linea di foratura integrale, che comprende la serie 4SL per la foratura di inconel e altre leghe resistenti al calore, con doppio pattino di guida e quattro fori per una migliore evacuazione del truciolo e una riduzione delle alte temperature che si generano quando si affrontano questi tipi di leghe; disponibile anche la linea TI, specifica per la foratura di titanio e la linea NX, realizzata per la foratura degli acciai inossidabili. La serie GP, general purpose è disponibile nelle dimensioni 3xD, 5xD, 8xD, 10xD, 12xD, 16xD, 20xD, 25xD, 30xD, 40xD, con relative punte per foro pilota. Dedicata agli stampi la linea 65HS, in grado di realizzare fori sui materiali da 50 a 70 HRc. Il programma di produzione di BFT Burzoni comprende anche la mandrineria, con una proposta ampia e in grado di attrezzare i più sofisticati ed evoluti centri di lavoro: mandrini bilanciati e ultraprecisi, idraulici, a forte serraggio e a calettare, sistemi modulari e maschiatori. È anche disponibile una linea personalizzata di barenatura a doppio utensile che parte dal diametro di 84 mm fino a 250 mm.

Un’attenzione particolare al settore stampi e matrici
Un capitolo a sé merita il settore stampi e matrici. A parlarne, è il tecnico preposto allo sviluppo dei prodotti del settore, il signor Arnoldi: “Se dovessimo individuare i settori che rappresentano nel mondo della meccanica un’eccellenza del made in Italy, ai primi posti troveremmo certamente la costruzione stampi. Qualità dei prodotti, professionalità degli operatori e innovazione tecnologica sono tra i principali fattori che hanno caratterizzato e continuano a caratterizzare questo comparto.
Le molteplici domande rivolte agli stampisti, le loro risposte e l’attenta analisi dei processi produttivi per realizzare stampi, mi hanno portato a capire che il principale elemento per differenziarsi sul mercato è quello di ridurre i tempi di lisciatura delle superfici e di aggiustaggio dei vari componenti dello stampo.
Per raggiungere l’obiettivo servono utensili dedicati molto precisi in grado di rispondere efficacemente alle richieste a cui saranno sottoposti durante la fase di finitura.
In quest’ottica, BFT Burzoni ha progettato nuovi utensili multi taglienti a testina intercambiabile di alta precisione, con profili di taglio torico e a barile, in combinazione con un mandrino auto allineante in grado di correggere l’errore di rotazione dell’utensile in pochi millesimi. La soluzione a cui mi riferisco è la fresa TF100 MINI”.
Nel campo della fresatura ad alto avanzamento, BFT Burzoni propone inoltre la fresa a fissaggio meccanico TJ 401 con inserto quadrato disponibile in due differenti taglie, lato 12 e 16 mm.
Da segnalare anche la fresa ad alti avanzamenti TJ200 e la nuova linea di copiatura K-Line, con corpi sia in acciaio che in metallo duro e una serie completa di inserti: raggiati e torici con diverse qualità, affilature e rivestimenti. Ricordiamo infine la linea di frese in metallo duro integrale T-Mould disponibili in diverse versioni: dalle raggiate alle toriche, da quelle a passo differenziato a tre, quattro e cinque taglienti, a quelle per alti avanzamenti.

Progetti per il futuro
Per concludere questo “viaggio” all’interno della realtà BFT Burzoni, abbiamo chiesto ad Arianna Burzoni, figlia del fondatore della società che affianca il padre nella gestione aziendale, quali sono gli obiettivi per il futuro: “I nostri sforzi saranno dedicati al rafforzamento sul mercato interno oltre che affermarci all’estero, soprattutto in Germania dove siamo già presenti con due agenti che vivono e lavorano nel territorio e dove i nostri prodotti sono molto apprezzati. Continueremo a guardare il mercato con lo stesso atteggiamento della Pantera Nera che ci simboleggia: versatilità e flessibilità con la giusta dose di aggressività e di riflessione”.