Gestire la verifica dei codici NC in automatico da server

Basato su un’architettura di pianificazione cliente/server, la versione 2020 del software di simulazione NCSIMUL di Hexagon include una nuova funzionalità di automazione che consente all’utente il controllo delle lavorazioni da dispositivi remoti.

di Francesca Fiore

NCSIMUL 2020, software di simulazione per machine CNC prodotto da Hexagon AB e distribuito in Italia da Procam Group (azienda controllata da Hexagon Production Software, una divisione di Hexagon Manufacturing Intelligence) include diverse novità e sviluppi che offrono agli utenti la possibilità di eseguire e pianificare i programmi da verificare su un server remoto. Basato su un’architettura di pianificazione cliente/server, la nuova versione 2020 di NCSIMUL include una nuova funzionalità di automazione che consente all’utente il controllo delle lavorazioni da dispositivi remoti. Philippe Legoupi, Direttore tecnico di NCSIMUL, spiega che si tratta di una speciale interfaccia grafica indicata per eseguire le attività su un dispositivo remoto. “Gli utenti possono seguire lo stato del lavoro e ricevere una notifica e un rapporto dettagliato dei risultati al termine del processo”. Il modulo di automazione offre una serie di vantaggi significativi, tra cui una garanzia totale sui programmi convalidati dalla simulazione. “Per le modifiche minori nel CAM, come il numero di passate o le condizioni di lavorazione, l’utente non avrà la necessità di un’ulteriore verifica perché è troppo noioso, ad esempio avviando il software, rilanciando il programma e riavviando la simulazione”. Il sistema consente ai clienti di implementare le proprie regole di automazione, in base a vincoli e priorità di produzione. “Le attività sono tutte presenti in un file di comando dove sono inclusi i parametri e le eventuali personalizzazioni”, aggiunge Legoupi.
Questo significa che i clienti possono essere sicuri che tutti i programmi seguano le stesse procedure di verifica e simulazione.
È inoltre ottimizzato l’utilizzo della licenza. Ad esempio, se un utente ha una sola licenza, può utilizzare questo modulo per completare le proprie attività con lo scheduler durante la pausa pranzo o durante la notte. Le aziende con più licenze non hanno bisogno di utilizzare lo scheduler: il server si avvia automaticamente quando ci sono licenze disponibili per le sessioni interattive.

Importanti sviluppi per i moduli Probing e Optitool
NCSIMUL MACHINE 2020, soluzione per la verifica e l’analisi degli errori di programmazione NC e potenziali collisioni, include adesso importanti sviluppi per i moduli Probing e Optitool. Il modulo Probing comprende nuove opzioni per la simulazione della tastatura e decodifica del codice stesso. C’è anche la possibilità di semplificare la forma dell’utensile per ridurre i tempi di calcolo; i valori predefiniti possono essere definiti nelle preferenze e i commenti interattivi e le variabili possono essere utilizzati per identificare qualsiasi elemento dei punti di contatto di ispezione. Con la funzione Optitool, la versione 2020 di NCSIMUL presenta un’importante miglioria sul calcolo dell’asportazione materiale e della relativa visualizzazione per ciascun settore e mantiene i valori rilevati sulla lavorazione specifica.

Un report mostra le azioni eseguite durante l’importazione
La più recente versione del modulo di conversione NCSIMUL 4CAM include una serie di nuove funzionalità e migliorie, in grado di ottimizzare le sequenze, effettuare il collegamento tra operazioni e importare Apt.
Nella funzione Ottimizzazione delle sequenze, il ricalcolo delle operazioni visualizza il collegamento tra le varie fasi, e consente all’utente di conoscere in tempo reale lo stato del grezzo. Con questa funzione è possibile proporre, in maniera interattiva, la riorganizzazione della sequenza utensili in modo da ridurre al minimo il numero di fermi macchina per la sostituzione degli inserti.
La funzione Collegamento tra operazioni consente invece di calcolare, mediante funzioni di razionalizzazione, il collegamento più vicino tra le operazioni con lo stesso orientamento utensile. Con la funzione importazione Apt è adesso possibile importare più file in un unico processo per ciascun gruppo di operazioni e le impostazioni predefinite possono essere settate in preferenze. “In questo modo, l’importazione può aggiornare le traiettorie esistenti, mantenendo le azioni già presenti e le funzioni ripetute”, ha commentato Philippe Legoupi. “Un report mostra le azioni eseguite durante l’importazione, come l’aggiornamento, l’aggiunta e l’eliminazione delle operazioni”.
Tra le migliorie di NCSIMUL 4CAM segnaliamo alcune nuove funzionalità all’interno della Gestione Sfridi per il calcolo dei grezzi intermedi e l’analisi dei parametri di taglio, attraverso dei commenti interattivi nel programma; definire un’origine su assi rotativi; gestire utensili gemelli.
Conclude Legoupi: “NCSIMUL MACHINE continua a costruire la fiducia degli utenti sul fatto che le loro parti saranno convalidate in modo preciso e rapido offline, accelerando la produzione e ottimizzando le risorse e i risultati della macchina utensile.
Il modulo NCSIMUL 4CAM migliora il processo CAM esistente semplificando ulteriormente la pianificazione dei programmi CNC e fornendo al contempo flessibilità senza confronti in officina. Il principale vantaggio del software è che con un clic gli utenti possono cambiare la macchina target senza alcuna riprogrammazione CAM”.