Controlli ancora più accurati per l’abbigliamento protettivo

MEWA e il Fraunhofer Institut hanno realizzato e brevettato in Germania un nuovo impianto di prova per migliorare e velocizzare il controllo della qualità degli indumenti protettivi ad alta visibilità.

L’abbigliamento protettivo ad alta visibilità offre sicurezza a molte persone. Il tessuto fluorescente e le strisce riflettenti assicurano visibilità, per esempio in autostrada, lungo i binari o in aeroporto, soprattutto al crepuscolo e nella nebbia. Per garantire che l’abbigliamento protettivo ad alta visibilità soddisfi ancora tutti i requisiti dopo il lavaggio, viene sottoposto ad accurati controlli dopo ogni ciclo di lavaggio.

Al fine di ottimizzare il sistema di controllo della qualità, MEWA ha messo a punto un impianto di prova automatizzato in collaborazione. Dopo il lavaggio e l’asciugatura, gli indumenti vengono fatti passare attraverso uno speciale box di raccolta dove vengono fotografati, sia davanti sia dietro. Il software analizza le immagini in tempo reale e trasmette il risultato a un altro software, che invia l’indumento alle successive stazioni del processo di controllo della qualità. Tutti i dati vengono raccolti al fine di analizzare e ottimizzare l’intero sistema e i processi interni. Anche in questo campo MEWA è un passo avanti in termini di sicurezza e qualità.

Attualmente il nuovo impianto brevettato è in fase di test negli stabilimenti di Weil im Schönbuch e Groß Kienitz in Germania, ma è prevista l’estensione ad altre sedi.