Un premio all’innovazione

Dopo essersi aggiudicata nel 2015 il Quality Innovation Award con il sistema DAS®, Soraluce raddoppia aggiudicandosi quest’anno il prestigioso riconoscimento con il sistema DWS (Dynamic Workpiece Stabiliser), che permette di eliminare il chatter che si genera abitualmente nella lavorazione di pezzi in acciaio elettrosaldato.

Il sistema DWS permette l’eliminazione del chatter che si genera abitualmente nella lavorazione di pezzi in acciaio elettrosaldato.
Il sistema DWS permette l’eliminazione del chatter che si genera abitualmente nella lavorazione di pezzi in acciaio elettrosaldato.

Il sistema Soraluce DWS (Dynamic Workpiece Stabiliser) di Soraluce si è aggiudicato il Quality Innovation Award, uno tra i premi più ambiti in termini di sviluppo ed innovazione, la cui cerimonia di premiazione si svolgerà a dicembre in occasione dell’Advanced Management Gala.
Con questo riconoscimento Soraluce, che ha concorso nella categoria delle grandi imprese, è passata anche alla fase finale del Quality Innovation Award per la selezione internazionale che si celebrerà a Belgrado (Serbia) il 4 febbraio 2021. Già nel 2015 Soraluce ha vinto il premio internazionale Quality Innovation Award per il sistema DAS®, con cui è possibile eliminare il rischio di chatter durante le lavorazioni migliorando in maniera importante la capacità di asportazione della macchina. La prima edizione di Quality Innovation of the Year si è svolta in Finlandia nel 2007, con l’obiettivo di stimolare la nascita e lo sviluppo di innovazioni di prodotto, di processo, organizzative, ecc. …All’evento partecipano diversi paesi: Svezia, Lituania, Lettonia, Estonia, Ungheria, Israele, Paesi Baschi tramite l’organizzazione basca Euskalit. Quest’anno l’equipe del Quality Innovation Award di Euskalit, attiva in differenti ambiti identificati da UNIBASQ, ha dato una valutazione molto positiva al sistema DWS, in termini di novità, utilità, apprendimento, orientamento al cliente, efficacia.

Tra i vantaggi principali dell’utilizzo del sistema DWS ricordiamo il miglioramento della qualità superficiale nelle aree in cui il pezzo presenta una maggiore flessibilità, così come la possibilità di incrementare la produttività.
Tra i vantaggi principali dell’utilizzo del sistema DWS ricordiamo il miglioramento della qualità superficiale nelle aree in cui il pezzo presenta una maggiore flessibilità, così come la possibilità di incrementare la produttività.

L’importanza di eliminare le vibrazioni

Il sistema DWS (Dynamic Workpiece Stabiliser), brevettato da Soraluce, permette di eliminare il chatter che si genera abitualmente nella lavorazione di pezzi in acciaio elettrosaldato e quindi flessibili. Il DWS è un dispositivo di smorzamento attivo delle vibrazioni integrato da un controllore e uno o più attuatori inerziali che vanno collocati sul pezzo da lavorare. Tra i vantaggi principali del suo utilizzo ricordiamo il miglioramento della qualità superficiale nelle aree in cui il pezzo presenta una maggiore flessibilità, così come la possibilità di incrementare la produttività. Il DWS permette infatti di realizzare passate più profonde senza che emerga alcuna vibrazione. La particolare facilità di utilizzo, la grande adattabilità a differenti pezzi, la possibilità di essere trasportato con semplicità sono ulteriori punti di forza che identificano tale dispositivo. DWS rappresenta dunque una soluzione efficace alla problematica derivante dalla lavorazione di pezzi in acciaio elettrosaldato (sottili e flessibili) e, soprattutto, una valida alternativa rispetto alle soluzioni più tradizionali, come la progettazione di costosi utensili speciali o l’utilizzo di soluzioni più precarie e poco efficaci. Soraluce, congiuntamente al suo centro tecnologico, ha sviluppato differenti soluzioni che permettono di eliminare le vibrazioni autorigenerative o chatter, in grado di incrementare la capacità di asportazione e aumentare l’efficienza nelle lavorazioni. Questo è un campo in cui Soraluce opera da diversi anni i cui risultati sono stati premiati con prestigiosi riconoscimenti, come appunto il Quality Innovation Award.

Post correlato: https://www.publiteconline.it/newsmec/2020/09/17/riconoscimento/