Tecnologia a microcanali

Con le soluzioni di raffreddamento ad acqua serie Blue e+ di Rittal è possibile realizzare impianti efficienti, precisi e a basse emissioni di CO2 grazie alla tecnologia a microcanali. Inoltre attraverso l’IIoT si può gestire la macchina tramite la manutenzione a distanza.

L’efficienza energetica di una macchina frigorifera si misura tramite l’indice EER (Energy Efficiency Ratio) che è dato dal rapporto tra la potenza frigorifera e la potenza elettrica assorbita. L’EER dei chiller convenzionali con controllo di by-pass del gas caldo è 1, mentre con il nuovo chiller Blue e+ è possibile ottenere un EER di 3. Grazie al compressore a velocità variabile è possibile assicurare un’efficienza energetica particolarmente elevata.

Tre classi di potenza versatili

I nuovi chiller Rittal, disponibili in tre classi di potenza (modulante da 20 a 100%) con capacità frigorifera di 2,5, 4 e 6 kW, sono utilizzabili con la massima flessibilità in ambienti con temperature comprese tra -5°C e 50°C. Tra le opzioni disponibili si distinguono i nuovi pacchetti preconfigurati, ad esempio con pompa maggiorata, pompa a inverter, soluzioni per applicazioni outdoor (fino a -20°C), con raffreddamento ad olio, con tecnologia freecooling integrata (funzionamento ibrido) o riscaldatore integrato per il precondiziomento del mezzo frigorigeno.

Post correlato: https://publiteconline.it/newsmec/2020/09/11/armadi-compatti/