Micro diametri per lavorare materiali biocompatibili

Il produttore svizzero di utensili Mikron Tool SA Agno ha ampliato la propria gamma di punte e frese introducendo modelli in grado di effettuare lavorazioni a partire da un diametro di 0,2 mm su materiali di una certa complessità, come quelli utilizzati in ambito dentale e medicale.

Eseguire fori di diametri sempre più piccoli è una richiesta sempre più ricorrente, come spiega Alberto Gotti, responsabile del Technology & Customer Project Center di Mikron Tool SA Agno: “Con i nostri utensili rispondiamo alle richieste provenienti dai nostri clienti, perché sono loro che appena introduciamo un nuovo prodotto sul mercato ci chiedono di realizzare dimensioni sempre più estreme”.

Ancora più precisione e alte prestazioni

Tra i nuovi modelli introdotti nel programma di produzione aziendale segnaliamo dunque la micro punta CrazyDrill SST-Inox che ha permesso di passare da un diametro di 0,3 mm a un diametro di 0,2 mm (ciò vuol dire un terzo in meno rispetto alla versione precedente e una grande sfida in termini di sviluppo e produzione). Stesso discorso vale anche per la micro punta CrazyDrill Flex, ideale per la foratura profonda. La tendenza va verso questa direzione, soprattutto nella tecnologia medica dove le operazioni vengono eseguite con strumenti sempre più piccoli. Tuttavia, con il ridursi dei diametri aumentano le difficoltà nel soddisfare le richieste sempre più esigenti in termini di precisione e prestazioni.